Site icon 24 Hours Trotter

Chiese ortodosse in Italia, le più belle da visitare

chiese ortodosse in Italia

Il 7 gennaio ricorre il Natale ortodosso, momento importantissima per chi pratica questo credo. È la religione prevalente nei territori balcanici, in Grecia e nell’est Europa. Sebbene gli adepti non siano moltissimi nel nostro Paese, ci sono alcune chiese ortodosse in Italia che dovreste visitare assolutamente. Sono presenti in tutte le città dove le comunità cristiano-ortodosse sono molto numerose.

Religione ortodossa e religione cattolica: le principali differenze

Nel mondo cristiano, quella ortodossa e quella cattolica sono le dottrine più simili: hanno in comune la bibbia, il credo apostolico, la venerazione di Maria, dei santi, dei sacramenti. Tuttavia, presentano anche sostanziali differenze, emerse a partire dallo scisma d’Oriente del 1054. La figura del papa rappresenta l’unità della Chiesa Cattolica, mentre la Chiesa Ortodossa, pur riconoscendo l’importanza del Patriarcato di Costantinopoli, è costituita da una pluralità di chiese indipendenti (es. chiesa ortodossa russa, chiesa ortodossa greca, chiesa ortodossa di Cipro ecc.)

Chiese Ortodosse in Italia

Chiesa ortodossa di San Remo

La Chiesa di Cristo Salvatore, opera dell’ingegnere italiano Pietro Agosti, è indubbiamente tra le più suggestive chiese ortodosse in Italia. Fu fortemente voluta ai primi del Novecento dalla nobiltà russa che era solita villeggiare nel sanremese. La chiesa subì ingenti danni durante la Seconda Guerra Mondiale e il suo restauro fu portato a termine soltanto nel 1961. Oggi è uno dei simboli più iconici della cittadina ligure, dopo il teatro Ariston ed il suo casinò.

Chiesa ortodossa di Roma

La sua cupola a bulbo spunta tra gli edifici ed è ben visibile da tutti i principali punti panoramici della capitale, ma più ci si avvicina, più il suo profilo si nasconde, quasi a scomparire. È situata nei territori della ambasciata russa, precisamente all’interno di Villa Abamelek. È facilmente raggiungibile dalla stazione San Pietro, che si trova esattamente a due passi. La chiesa è dedicata a Santa Caterina Martire d’Alessandria ed è visibile solo durante le funzioni religiose.

LEGGI ANCHE: Roma insolita

Chiesa ortodossa di Firenze

L’edificio della chiesa ortodossa russa di Firenze risale all’inizio del Novecento, è sormontato da cinque caratteristiche cupole a bulbo e all’interno sono visibili dei dipinti murari con la tecnica della tempera e delle icone bizantine. Durante le celebrazioni liturgiche si può sbirciare all’interno della chiesa, altrimenti è possibile prenotare la propria visita per appuntamento.

Chiesa ortodossa di Bari

Quella russa di San Nicola di Bari, è una delle più importanti chiese ortodosse in Italia. Anch’essa, come quella di Firenze, risale ai primi del Novecento, ma la costruzione fu completata solo a fine della Prima Guerra Mondiale. Continua a svolgere un importante ruolo di mediazione culturale tra l’Est Europa e il Mediterraneo orientale. Dal 2012, il comune di Bari non è più proprietario dell’immobile della chiesa, perché fu consegnato al Patriarcato di Mosca.

Chiesa ortodossa di Reggio Calabria

È tra le più monumentali, ma anche la più recente: la chiesa ortodossa di San Paolo dei Greci ha solo 10 anni di vita. Infatti, la sua costruzione iniziò nel 2009 per iniziativa del monastero del Paracleto (Oropo d’Attica) e di alcuni benefattori greci. È stata consacrata e aperta al pubblico nel settembre 2010. La chiesa appartiene alla sacra diocesi ortodossa di Italia e Malta.

Voi avete mai visitato una chiesa ortodossa in Italia? Ne conoscete delle altre? Raccontatemi le vostre esperienze in un commento.

Exit mobile version