Città della Pieve
Italia

Città della Pieve: cosa vedere e dove mangiare

Città della Pieve è un bellissimo borgo medievale di settemila abitanti situato in Umbria, ma a pochissimi Km dalla Toscana. Spesso, infatti, chi visita la Val di Chiana non desiste dal varcare i confini regionali per scoprire anche questa perla nel cuore verde d’Italia.

Città della Pieve: cosa vedere

Sapete che il borgo diede i natali a Pietro Vannucci, detto il Perugino? E sapete che a Città della Pieve si trova uno dei vicoli più stretti d’Italia e d’Europa? Bene! Vi ho allora anticipato due delle cose più importanti da sapere e che saranno centrali in ogni itinerario che vogliate seguire. E forse, bisognerebbe ricordare anche che Città della Pieve, per svariati anni, è stata scelta come set cinematografico della fiction cult “Carabinieri”. Gli appassionati riconosceranno sicuramente tutte le location.

Le opere del Perugino

Potete partire dalla porta di Sant’Agostino, di solito è da qui che si accede alla città venendo da fuori. Percorrete Via Pietro Vannucci, piena di ristoranti e case a mattoncini addobbate a festa, tra fiori e bandiere. Entrate nella Chiesa di Santa Maria dei Bianchi: al suo interno troverete l’Adorazione dei Magi. Si tratta del sorprendente affresco del Perugino (forse una delle sue opere migliori), che occupa quasi tutta la parete. Alla fine della via vi troverete nella piazza principale, di fronte al Duomo di Città della Pieve, ossia la Cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio. Qui potrete ammirare altri due quadri del Perugino: il Battesimo di Cristo e Madonna In Gloria tra i Santi protettori Gervasio e Protasio.

Percorso dei Vicoli

Camminando per Città della Pieve, noterete in più punti dei cartelli che indicano, con colori diversi, due percorsi alternativi: quello dei vicoli e quello del paesaggio. Infatti, costituiscono due modi alternativi per scoprire gli scorci più suggestivi. Il percorso dei vicoli è indicato con il colore azzurro e si snoda in 19 vicoli, punti caratteristici della città, un tempo (ed oggi) importanti luoghi di incontro. Tra questi, il più suggestivo è sicuramente il Vicolo Baciadonne, che come anticipato, è uno dei più stretti d’Europa.

Percorso del Paesaggio

Il Percorso del Paesaggio è segnalato in verde: comprende ben otto belvedere affacciati su angoli diversi della città. Il borgo, infatti, è immerso nella natura ed è circondato dal Monte Cimino, dal Monte Peglia, dai Monti Sibillini, dal Montarale, Valle del Nestore, dal Monte Subasio, dal massiccio del Pratomagno, Monte Amiata e Monte Cetona. Molto suggestivo il Belvedere dalla Chiesa di San Pietro, recentemente restaurato.

Città della Pieve: prodotti tipici e ristoranti

Così come San Gimignano, il bel borgo umbro è famoso per lo zafferano. In realtà, la produzione interessa molti dei comuni limitrofi. Addirittura, nel Medioevo, agli stranieri era vietato di piantare e coltivare zafferano, così che rimanesse una prerogativa solo degli abitanti del luogo. Nei menù dei principali ristoranti troverete sempre qualche piatto che includa questo preziosissimi ingrediente. La trattoria più famosa è forse quella di Bruno Coppetta, situata in Via Pietro Vannucci, a pochi metri dall’opera più famosa del Perugino. Se siete nei paraggi del Belvedere di San Pietro, potreste optare per un pranzo da Ristorante Pizzeria Dandy’s: il menù è un perfetto connubio di sapori umbri e toscani (troverete infatti anche i pici), nel rispetto della tradizione del borgo teso a metà tra le due regioni del centro Italia. I veri fan di Carabinieri non potranno fare a meno di notare la vecchia insegna della Pizzeria Gemma, resa celebre proprio dalla fiction.

12 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.