24 Hours Trotter
stai leggendo

Cosa vedere a Colonia in un giorno

0
Europa

Cosa vedere a Colonia in un giorno

Cosa vedere a Colonia

Colonia non è tra i luoghi che entrano subito nel cuore dei viaggiatori, ma è pur sempre una tranquilla cittadina tedesca pulita e ordinata, a misura d’uomo. Perfetta per essere inserita in un itinerario di più giorni in Germania. Si gira in pochissimo, che sia una giornata o anche meno (un pomeriggio intenso). Ecco cosa vedere a Colonia.

La cattedrale gotica

È il monumento principale della città, vi sorprenderà non appena metterete piede fuori dalla stazione centrale. Si trova, infatti, in una posizione strategica: ecco perché è il luogo più visitato di Colonia e anche quello più iconico. Se non sapete cosa vedere a Colonia, è da qui che dovreste partire.

La piazza con le casette colorate

L’atmosfera europea emerge fortemente in questo angolo pittoresco. Sulla piazza si affacciano bar, caffè, ristoranti: è qui che gli abitanti ed i turisti sono soliti trascorrere i momenti di relax in compagnia, sorseggiando una buona birra o una bevanda calda per mitigare le rigide temperature invernali.

Il ponte di Hoenzollern

Un altro degli scorci più fotografati di Colonia è il ponte di Hoenzollern, in tedesco Hoenzollern brucke. Collega le due sponde della città separate dal fiume Reno, ed è davvero molto suggestivo. La struttura è metallica, imponente, ma allo stesso tempo romantica. Su di un lato sono stati ancorati scintillanti lucchetti, tradizione consolidata che ormai le coppie amano ripetere su tutti i ponti più belli, in Europa come nel resto del mondo.

La Triangle Tower

Per una vista privilegiata sulla città, salite sulla Triangle Tower, dalla quale godrete anche di una prospettiva speciale sul ponte. Esso, infatti, si trova proprio al di sotto dell’edificio panoramico. Entrerà di diritto nella vostra lista di cosa vedere a Colonia.

Museo del cioccolato

A Colonia esiste un museo interamente dedicato al cioccolato. La visita è assolutamente consigliata, soprattutto se in presenza di bambini e di adulti golosi. Vi basta sapere che partner del museo è l’amatissima azienda Lindt? All’interno troverete ad aspettarvi una magnifica fontana di cioccolato.

Un souvenir dalla città: l’acqua di Colonia

È un prodotto talmente diffuso nelle nostre vite che delle volte ci si dimentica persino che sia originario di Colonia. La creazione del celebre profumo si deve ad un piemontese emigrato in Germania, Giovanni Paolo Feminis. Incontrò da subito il favore del pubblico poiché molto più leggero e delicato dei profumi in commercio a quell’epoca. Colonia divenne la città del profumo e in molti tentarono di imitare l’aqua mirabilis. Anche Goethe, Voltaire e la Regina Vittoria ne andavano matti. Nel 1900, alcuni progetti di Kandinskij furono selezionati per disegnare la nuova linea di confezioni. Se volete acquistare un originale souvenir, fate un salto da Acqua di Colonia 4711, a pochi passi dalla cattedrale, oppure visitate lo store della famiglia Farina, che custodisce ancora gelosamente i segreti della ricetta originale.

Quando visitare Colonia?

I periodi migliori per visitare la città sono Natale, quando si riempie dei famosi mercatini, ma anche febbraio-marzo, a seconda di quando capita il Carnevale. Quest’ultima, infatti, è una tradizione molto sentita in città e i festeggiamenti durano settimane. L’unica pecca è che, essendo una celebrazione molto sentita in città, troverete tutto chiuso (negozi e musei).

Se vi è piaciuto questo articolo forse potrebbe interessarvi leggere Amsterdam in un giorno, oppure Dublino in un giorno.

(11) Comments

  1. Colonia è una città in cui sono stata spessissimo per lavoro, ma che non ho mai visitato, se non di sera. La conosco bene, ma non a fondo, come si merita. Tornarci? Perchè no.

    1. 24hourstrotter says:

      di sicuro durante il giorno la apprezzerai molto di più!

  2. Sono stata a Colonia diverse volte, è molto carina. La Cattedrale all’uscita della stazione è davvero impressionante. Il periodo migliore, durante i mercatini natalizi 🙂

    1. 24hourstrotter says:

      peccato averli mancati per poco, di sicuro se tornerò, lo farò proprio durante il periodo natalizio

  3. Ho vissuto a Colonia e mi fa molto piacere leggere il tuo articolo! Un piccolo suggerimento: l’acqua di Colonia originale è quella della famiglia Farina, che ha ancora un negozio in centro. Consiglierei di andare da loro per acquistare la vera acqua di Colonia!

    1. 24hourstrotter says:

      peccato averli mancati per poco, di sicuro se tornerò, lo farò proprio durante il periodo natalizio

      1. 24hourstrotter says:

        Grazie Beatrice per questa chicca! Non sapevo ci fosse ancora il negozio della famiglia Farina, lo inserirò nell’articolo allora 😀

  4. Sai che Colonia era nella lista delle città tedesche (insieme ad Amburgo e Lipsia) che speravo di vedere quest’anno? Magari la prossima primavera o meglio ancora il prossimo autunno perché mi immagino Colonia con i colori dell’autunno. Non sapevo che l’acqua di colonia arrivasse proprio da qui, in effetti non ci avevo mai pensato!

    1. 24hourstrotter says:

      io mi domandai per caso da dove avesse avuto origine l’acqua di Colonia quasi alla fine del soggiorno (e per fortuna, non dopo)

  5. Vado in controtendenza, se siete interessati ai musei e alla cultura a Colonia NON andate durante il Carnevale perchè tutto quanto è chiuso. Se invece vi piace il carnevale beh, Colonia fa proprio per voi!

    1. 24hourstrotter says:

      ah ecco, interessante riflessione. Non sapevo fosse tutto chiuso! Allora inserirò nell’articolo anche questo. Grazie Eliana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.