24 Hours Trotter
stai leggendo

Cosa fotografare a Parigi: i luoghi più instagrammabili

0
Europa

Cosa fotografare a Parigi: i luoghi più instagrammabili

cosa fotografare a Parigi

Esattamente tre anni fa ero in Francia per il mio primo viaggio di lavoro. Parigi è una delle città che preferisco in Europa, ero entusiasta perché in una settimana avrei avuto tempo libero a sufficienza per andare a caccia di luoghi insoliti. Oggi, mentre curiosavo tra vecchi scatti, ho deciso di stilare una piccola guida su cosa fotografare a Parigi, una selezione dei luoghi più instagrammabili della città, da scovare dopo aver visitato le principali attrazioni.

Ecco i 16 posti che ho selezionato per voi in questo mini itinerario fotografico.

I tetti delle case

I colori chiari dei palazzi contrastano con il grigio zincato dei tetti di Parigi che la Francia voleva candidare a patrimonio immateriale dell’Unesco. Alla fine, la baguette ha avuto la meglio, ma i tetti e i loro comignoli restano un tratto distintivo della Ville Lumière.

tetti di Parigi

Le insegne vintage delle metro

Tra fine Ottocento e inizio Novecento in Francia sbocciò l’art nouveau, che ha lasciato un segno indelebile nell’architettura parigina. Le insegne caratteristiche delle stazioni metro resistono al tempo e oggi sono un invito a scattare centinaia di foto.

luoghi instagrammabili Parigi

I cannoni di Les Invalides

L’animo ribelle della Francia emerge con forza a Les Invalides. Qui, i cannoni puntati in direzione dell’Eliseo ricordano al presidente della Repubblica che il popolo è sovrano, e che in ogni momento può imbracciare le armi per dare inizio alla rivoluzione. Avreste mai immaginato un tale significato simbolico?

posti instagrammabili Parigi

Torre Eiffel da Trocadero

Se avete l’imbarazzo della scelta e non sapete cosa fotografare a Parigi, potreste partire da Trocadero, uno dei punti più gettonati, dove migliaia di turisti si radunano ogni giorno per ammirare la tour Eiffel. E scendendo le scale, vi troverete davanti la combo perfetta: giostra e torre!

La piramide del Louvre

Altra icona parigina è la piramide del Louvre, che funge da atrio del museo. Fortemente voluta da Mitterrand, fu commissionata all’architetto sinoamericano Ieoh Ming Pei, che realizzò l’opera in vetro e in acciaio dandole una forma totalmente fuori contesto rispetto agli edifici circostanti.

I lucchetti vicino Notredame

Nella città più romantica del mondo, potevano mancare centinaia di lucchetti dell’amore appesi sui ponti della Senna? La foto è stata scattata nel 2018, esattamente un anno prima del tragico incendio di Notre-Dame, avvenuto nell’aprile 2019.

notre dame

Moulin Rouge

Simbolo delle sfrenate notti parigine di fine secolo, il teatro dall’iconico mulino rosso venne inaugurato nel quartiere a luci rosse di Pigalle, in Boulevard de Clichy, nel 1891. Deve il suo successo al can can, la danza con cui le cortigiane intrattenevano la clientela. Il teatro è in funzione ancora oggi grazie a spettacoli pensati per i turisti curiosi.

cosa fotografare a Parigi

Artisti in Place du Tertre

Il cuore della magia parigina: gli artisti continuano a radunarsi in Place du Tertre su Montmartre e a renderla piena di vitalità, bellezza e poesia. È uno degli angoli più suggestivi della capitale francese.

luoghi da fotografare a Parigi

I fenicotteri di Montmartre

Tra le opere di street art più fotografate di Parigi c’è quella dei fenicotteri in Rue Berthe. Ormai un’icona a cui è impossibile resistere, realizzata dove il pittore Utrillo aveva allestito il suo cavalletto per dipingere. Le artiste restano ignote, con gli pseudonimi di Kr-Oco e Polette.

street art a Parigi murales fenicotteri

Basilica del Sacro Cuore

Cosa fotografare a Parigi se non la gigantesca torta nuziale sulla collina verde di Montmartre? La basilica del Sacro Cuore in stile romanico-bizantino con le sue cupole si è conquistata l’appellativo di torta nuziale proprio per la forma e il colore. Infatti, la pietra calcarea non trattiene smog e continua a risultare di un bianco splendente.

basilica del sacro cuore

La casa storta

Scendendo dal prato verde ai piedi della basilica, sul lato sinistro spicca un palazzo in stile parigino, color mattone. Da seduti, il palazzo vi sembrerà storto: ecco perché è divenuto uno dei luoghi più fotografati di Parigi!

la casa storta

Il vigneto di Montmartre

Negli anni Trenta, per impedire la costruzione di nuovi palazzi, i residenti ottennero dal comune il permesso di impiantare un vigneto nel quartiere. Ancora oggi resiste, e il ricavato della vendemmia viene impiegato per finanziare progetti sociali. I giardini del Museo di Montmartre affacciano proprio sui vigneti.

cosa fotografare a Parigi

Place Dalida

Da Place Dalida parte una delle più belle strade di Parigi; percorrendola a primavera, il profumo dei glicini inebrierà le vostre passeggiate vista Sacro Cuore e palazzi rosa a Montmartre.

luoghi instagrammabili Parigi

Terrazza del Centre Pompidou

Dal Centre Pompidou si gode di una delle migliori viste su Parigi. Specialmente al tramonto, le nuvole disegnano linee morbide sui tetti grigi.

punti panoramici Parigi

Fontana Stravinsky

A pochi metri dal Centre Pompidou si trova la fontana dedicata a Igor Stravinsky, realizzata nel 1983 da Jean Tinguely e dall’artista visionaria Niki de Saint Phalle. La fontana si compone di 16 sculture in movimento che rappresentano le opere più famose del compositore.

niki de Saint Phalle Parigi

Place de la Concorde

Al termine di Rue de Rivoli, si apre una delle più eleganti piazze di tutta la Francia. Durante la Rivoluzione francese, la ghigliottina fu installata proprio a Place de la Concorde. Per questo, fino al 1830 il suo antico toponimo era Place de la Révolution.

Se vi è piaciuto questo articolo su Cosa fotografare a Parigi, forse potrebbe interessarvi anche cosa fotografare a Roma.

(2) Comments

  1. Non torno a Parigi da troppo tempo e in ogni caso la conosco in maniera davvero superficiale, anche se ho visto più o meno i posti che descrivi. Mi manca però all’appello la casa “storta” e sarei molto curiosa di vederla da vivo!

  2. Da piccola frequentavo spesso Parigi (mia mamma ama la Francia) e ci sarei dovuta tornare l’anno scorso. Con questa situazione incerta non ho ancora programmato nessun viaggio fuori Italia, ma appena sarà tutto più tranquillo, mi piacerebbe molto trascorrere un weekend lungo nella capitale francese con il mio fidanzato. Comunque le insegne vintage della metro sono bellissime… io ho fotografato più di una volta quelle di Madrid. Non sono vintage come quelle parigine, ma sono comunque molto particolari e a mio avviso belle.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.